27 Settembre 2020

La pallavolo: maschera o trasparenza?

Capocciate - di Vittoria Vannucci
scritto da utente sconosciuto il 01-11-2014 16:21
Stavo finendo il mio stretching quando mi soffermo a vedere tutte le ragazzine dell´ Under 13 entrare in palestra, ognuna mascherata in modo diverso: fantasmi, streghe ecc... Di punto in bianco Francesco mi chiede: "Vittoria,secondo te la pallavolo è più maschera o trasparenza?" ...
Domanda alquanto bella, e alquanto difficile.. Così, si forma dentro la mia testa una via di pensiero, intricata e contorta, che assume un senso piano piano. Quando finalmente tutto si riassesta, prende forma, arrivo alla fine della via, la mia conclusione:
C´è chi usa la pallavolo come maschera, per nascondere magari il suo ´io´ più fragile, più timoroso, ma ciò che collega il loro viso e la maschera è un qualcosa di talmente fragile che al momento di una partita, come per magia, la maschera di ognuno sparisce svelando ciò che davvero siamo. In sintesi, puoi essere bravo quanto vuoi a nasconderti dietro ad un pallone, la tua capacità di nasconderti può superare l´ immaginazione di chiunque.. ma non riuscirai mai a farlo qui.

"Il carattere delle persone non si rivela mai così chiaramente come nel gioco".
cit. Lev Tolstoj

E secondo voi?
Ps: Prima di giungere a conclusioni,date una capocciata.


Realizzazione siti web www.sitoper.it